Fiori arancioni per un matrimonio autunnale - Silviadeifiori

Fiori arancioni per un matrimonio autunnale

Home » Wedding » Fiori arancioni per un matrimonio...

I fiori arancioni per un matrimonio sono tra le scelte ideali per l’autunno.

Siamo soliti pensare all’autunno come ad una stagione di transizione, in cui le giornate si accorciano e il sole si fa un po’ desiderare, quindi una stagione caratterizzata da una velata malinconia.

Ma se ci soffermassimo ad osservare la natura che ci circonda scopriremo che proprio questa stagione ci riserva spettacoli naturali incredibili, colori caldi e avvolgenti capaci di dare vita ad uno spettacolo di sfumature inimmaginabili: rossi, arancioni e gialli oltre a tutti i toni di verde e di marrone.

Grazie ai suoi colori caldi ed evocativi, alle sue giornate con l’aria frizzantina e i tanti richiami alla natura, l’autunno è pertanto una stagione meravigliosa per organizzare un matrimonio ricca di spunti d’ispirazione.

 

Tra i fiori per un matrimonio autunnale quelli arancioni la fanno da padrone: si passa dalle rose in tutte le loro diverse sfumature, simbolo di femminilità e di seduzione, alle mini calle (d’importazione) che si possono trovare in un mix di toni più chiari e più scuri per un effetto strepitoso e molto elegante, fino ai tulipani, disponibili nell’arancione, ma anche nel rosso e nel giallo.

E poi ci sono i fiori di alchechengi nella versione secca, le varietà di curcubita, l’euphorbia e anche la sterlizia sebbene un pochino sottovalutata, ma estremamente raffinata se affiancata ad elementi violacei o materiali metallici per un matrimonio dalle linee più moderne.

E che dire del girasole? Il girasole sorprende, lo immaginiamo solo d’estate invece lo si trova anche nella stagione autunnale. Il suo aspetto suggerisce immediatamente un contesto molto rustico, ma se lo si utilizza in una versione insolita, per esempio usando solo la parte centrale e non i petali gialli, unito a foglie dalle linee semplici, esso è capace di creare degli effetti scenografici sorprendenti.

Un altro fiore arancione per un matrimonio in autunno è la dalia che fiorisce da luglio a ottobre fino alle prime gelate. Un fiore carico di eleganza di cui vale la pena sfruttare anche i boccioli, perché posizionati in modo casuale donano grande naturalezza e movimento alle composizioni. Unica regola: i boccioli devono svettare! Nel bouquet poi le dalie conferiscono un’allure decisamente rétro, mentre più moderna nel meno comune colore viola-melanzana.

Ma il matrimonio autunnale non è fatto solo di fiori arancioni. Non avrebbe senso, per esempio, non ricorrere alle ortensie, che con il loro aspetto vaporoso e soffice sono molto scenografiche e donano a qualsiasi allestimento grazia e raffinatezza degne di un dipinto. Nella versione autunnale le troviamo nelle svariate sfumature del verde, a volte persino con tocchi aranciati e bordeaux.

Possono essere usate da sole, se molto grandi, oppure a grappolo se di dimensioni più contenute, insieme a rami di nocciolo contorti per uno stile più naturale dal gusto rustico-chic, oppure abbinate al salice gemmato e alle rose, per un matrimonio d’autunno dal sapore più elegante e raffinato.

E visto che siamo in autunno, vale la pensa di guardarsi attorno e di usare tutti gli elementi naturali che ci vengono in mente come cortecce, rami, piccoli ortaggi decorativi e tutte le bacche disponibili in natura come quelle di rosa corallo.

E poi non dimentichiamoci della lavanda, l’inizio di autunno è un periodo ideale per la potatura, un fiore apparentemente un po’ freddo, ma se abbinato nel modo giusto, può dar vita ad allestimenti molto particolari. Per esempio se pensiamo ad un matrimonio autunnale in campagna, le composizioni con la lavanda all’interno di ceste, cassette della frutta, vasi un po’ retrò-vintage, conferiscono molto charme, unico accorgimento…attenzione nei centrotavola, il profumo di questi fiori potrebbe dare fastidio!

Ad ogni modo il suggerimento generale per l’autunno è scegliere colori caldi come l’arancione, il giallo e il rosso abbinandoli anche a piccolissimi accenni con toni metallici come oro, rame e bronzo, per un effetto più moderno invece giocate con la luminosità delle superfici e utilizzando contenitori dalle linee pulite , minimal e specchiati.