Wedding Planner o Wedding Designer? - Silviadeifiori

Wedding Planner o Wedding Designer?

Home » Wedding » Wedding Planner o Wedding Designer?
sposi

Wedding Planner o Wedding Designer? Qual è la differenza tra queste due figure che sembrano tanto simili?

Wedding Planner e Wedding Designer sono due professionisti unici nel loro genere che però hanno identità ben diverse: non vanno a sostituirsi, perché seguono l’evento da due punti di vista diversi che devono tuttavia  viaggiare in parallelo. Certo è che spesso Wedding Planner e Wedding Designer possono essere la stessa persona, ciò significa che questa persona dovrà essere competente sia nell’area planning e coordinamento evento, sia nell’area creativa – progettuale e logistica dell’allestimento.

Vediamo ora, singolarmente e nel dettaglio, le caratteristiche di queste due figure professionali.

 

Chi è e cosa fa il Wedding Planner?

E’ il professionista che segue la regia dell’evento a 360°, colui che tiene le fila di tutto il matrimonio a livello organizzativo e logistico. Indirizza gli sposi in ogni scelta, li aiuta a rispettare il budget ottimizzandolo al massimo, li suggerisce e supporta anche in ambiti più personali come la gestione di parenti o situazioni diplomatiche “a rischio”. Quindi è l’anello di congiunzione tra tutti i professionisti interpellati, in quanto figura più vicina agli sposi. Dalla scelta dell’abito, della Chiesa, della location, del catering, dal menù alla tipologia di servizio, alle bomboniere, alle partecipazioni, sarà il miglior amico degli sposi accompagnandoli passo dopo passo fino al giorno delle nozze!
I must have di un Wedding Planner sono: sensibilità (ricordiamoci la carica emotiva che questo evento porta con se), ottime capacità organizzative e di problem solving, capacità di coordinare tutte le maestranze e, infine, enorme pazienza e voglia di realizzare il sogno di due innamorati!

 

Chi è e cosa fa il Wedding Designer?

Il Wedding Designer crea un progetto di immagine dell’evento partendo dalla linea grafica fino ad arrivare agli allestimenti e alle scenografie. Deve saper ascoltare attentamente gli sposi, deve avere la speciale capacità di visualizzare e dar forma al loro sogno ossia alla cornice che abbraccerà “il grande giorno”. E’ colui, o colei, che conferirà uniformità ed armonia all’immagine di tutto l’evento. Il suo lavoro è, oltre che creativo, logistico e organizzativo. Come un maestro d’orchestra deve far si che tutto ciò che crea la magia in un matrimonio riesca a regalare emozioni ai suoi protagonisti. Ma come? Semplice! Coordinando magistralmente arredatori, light designers, flower designers, grafici e allestitori. Il Wedding Designer potrà entrare nel merito della scelta anche di mise en place, accessori e dettagli tipo cadeaux mariage, bomboniere, segnaposto e tableau.

Un bravo Wedding Designer dovrà conoscere nozioni basilari di architettura, scenografia, light design e grafica, per riuscire ad avere una visione globale nella progettazione di un matrimonio, tenendo ben presente anche le necessità pratiche per realizzarlo in totale sicurezza e con la massima garanzia di riuscita. Obiettivo ultimo è che il progetto rispecchi la personalità degli sposi e lasci un ricordo indelebile nella mente di tutti.

 

Il Wedding Planner e il Wedding Designer lavorano dunque a strettissimo contatto, ma hanno compiti e competenze differenti: il primo coordina la logistica ed affianca gli sposi, mentre il secondo trasforma in realtà la cornice di sogno per il giorno più bello.

Il professionista che decide di imbarcarsi sia nel lavoro di planning che in quello design è necessario che disponga di un team esperto che lo affianchi, in caso contrario mi sento di diffidare dalla qualità del servizio offerto. Io stessa, quando mi occupo di entrambi gli aspetti (con focus naturalmente sul flowers), oltre al mio staff mi avvalgo di Wedding Plannercon cui collaboro per avere risultati ottimali.

Per la figura di  Wedding Designer vi propongo la seconda edizione di un corso ideato e coordinato da me, in cui sono presente in aula con le allieve dall’inizio alla fine. Anch’io, tra l’altro, mi arricchisco ogni volta assistendo alle meravigliose lezioni tenute da professori universitari, scenografi ecc… una vera ispirazione!

E, invece, come si forma un Wedding Planner? Con l’esperienza, dico io! Ma non solo, avere una visione generale di partenza è un’aiuto prezioso, consiglio comunque un percorso formativo per questa figura!

Insomma, che vogliate essere l’uno o l’altro oppure possedere entrambe le competenze… buon lavoro e buona formazione a tutti!

Ah, dimenticavo! Parole d’ordine: curiosità, umiltà, determinazione!

Per le foto si ringrazia: pinterest.com; confetti.co.k; crownlan.eu; eatsy; pinkitalia.it; tuscanyeventi.it; weddingparty.com; aisleperfect; buzzfeed.com; rockmywedding.com; the36lhavenue.com; theeverylastdetail.com; weddingwirw.com; stylemepretty.com; thebridaldetective.com; hezzlyhubpage.com